Gestione del rischio clinico, near miss e la cultura aziendale della sicurezza

Docenti: Dott. Tommaso Mannone

Risultati attesi: il percorso formativo garantirà una maggiore consapevolezza della funzione preventiva del monitoraggio e dell’analisi degli errori e degli eventi avversi, dell’importanza del ruolo attivo dei lavoratori e dell’approccio multidisciplinare alla sicurezza degli interventi. I partecipanti acquisiranno maggiore cognizione dell’importanza della corretta e completa compilazione documentale e dalla correlazione strutturale tra quest’ultima e i software di monitoraggio del Rischio Clinico per l’Audit clinico e il Root Cause Analysis nonché le comunicazioni con gli enti preposti.

Metodologia didattica: sarà privilegiato il confronto attraverso la discussione tra i partecipanti, il team di sviluppo del progetto e gli esperti della software house. La metodologia didattica analizzerà i presupposti scientifici e organizzativi della gestione del rischio clinico e dedicherà un’analisi approfondita della correlazione di queste all’architettura del software attraverso momenti di utilizzo ed esercitazioni pratiche.

Contenuti: il significato del rischio clinico e la sicurezza dei pazienti; Gestione del rischio clinico e approccio sistemico; Joint Commission: National Patient Safety Goals;  Il piano della sicurezza; La Componente etica, morale e giuridica  nella Gestione del Rischio Clinico; La comunicazione dell’errore  e dei near miss; Modalità di prevenzione e controllo del rischio; Metodi e strumenti per l’identificazione, l’analisi e la gestione del rischio: cartella clinica elettronica e software risk management; Incident reporting e nuove tecnologie per l’audit Clinico e il Root Cause Analysis; I flussi di comunicazione esterna e PACA; La sicurezza e automatizzazione; Il rischio tecnologico nell’utilizzo dei dispositivi medici.

Durata: 16 ore
N. complessivo partecipanti: 70
Suddivisione partecipanti: medici, biologi, tecnici sanitari, capisala, infermieri, ostetriche